Italian English French German Spanish
TwitterFacebookYoutubeBlogger
Lunedì, 11 Dicembre 2017 22:09

Emergenza idrica: attivati questa mattina i Pozzi “Panapesca”, a Gaeta. 30 litri al secondo in più a favore dei Comuni del Sud Pontino.


CS Acqualatina – Emergenza idrica: in fase conclusiva i lavori per l’attivazione dei pozzi siti nell’area industriale “EXPanapesca” di Gaeta

Emergenza idrica: Attivazione pozzi “EX Panapesca”. Prevista per fine settimana l’attivazione definitiva per una portata di circa 30 litri al secondo. Proseguono celermente i lavori per l’attivazione di nuove fonti di approvvigionamento a favore del Sud Pontino.

SIAMO ENTRATI CON LE NOSTRE TELECAMERE ALL'INTERNO DEL'AREA EX PANAPESCA  - NEL FILMATO REALIZZATO QUESTO POMERIGGIO VI MOSTRIAMO L'IMPIANTO DI POTABILIZZAZIONE PRONTO PER ATTIVARE I DUE POZZI SITI NELL'AREA INDUSTRIALE - CLICCA SULLE IMMAGINI SOTTO E GUARDA IL VIDEO ESCLUSIVO

Sono in fase conclusiva i lavori di collegamento alla rete idrica dell’impianto di potabilizzazione che permetterà di attivare i pozzi siti nell’area industriale “Panapesca” di Gaeta.

Peraltro, grazie a una soluzione tecnica alternativa, è stato possibile procedere con i lavori senza la necessità di operare un’interruzione del flusso idrico, come precedentemente previsto.

I pozzi sottoposti a tutti i test analitici e di funzionamento da un team tecnico congiunto di Acqualatina e Veolia. Non appena ottenute le autorizzazioni necessarie, dunque, sarà possibile attivarli e garantire ulteriori 30 litri al secondo, per il Sud Pontino.

A meno di imprevisti tecnici, l’attivazione avverrà entro la settimana in corso.

I lavori sono parte integrante delle azioni di emergenza deliberate lo scorso 12 giugno dal CdA di Acqualatina e approvate il 18 luglio dalla Conferenza dei Sindaci.

Emergenza idrica: attivati questa mattina i Pozzi “Panapesca”, a Gaeta.

30 litri al secondo in più a favore dei Comuni del Sud Pontino.

Gaeta 28 luglio 2017 - Sono stati attivati oggi, alla presenza della squadra tecnica di Acqualatina e del Sindaco di Gaeta, Cosmo Mitrano, e del ViceSindaco Angelo Magliozzi, i pozzi situati nell’area industriale “Panapesca”.

Questa è una delle soluzioni di emergenza adottate da Acqualatina per far fronte, nell’immediato, ai disagi generati dalla grave carenza idrica in corso, sulla quale si è al lavoro da mesi con la massima celerità; le soluzioni di emergenza vanno di pari passo al prosieguo delle attività per il recupero di risorse strutturali, in primis il recupero delle perdite di rete, attività su cui la Società è al lavoro dall’inizio della gestione e che ha già dato importanti risultati nelle aree interessate dagli interventi di ammodernamento della rete.

I Pozzi, in utilizzo temporaneo, sono siti nell’area dello stabilimento della Panapesca, e producono acqua salmastra, con una concentrazione salina minore dell’acqua di mare; per questo motivo, il processo di potabilizzazione ha richiesto l’utilizzo di un particolare impianto ad osmosi inversa, reperito in tempi brevissimi grazie all’ausilio del socio industriale Veolia, e precedentemente installato a Marsala.

Nei giorni scorsi, i tecnici di Acqualatina e Veolia hanno installato l’impianto e ne hanno predisposto il collegamento alla rete idrica comunale. Contestualmente, sono state effettuate ulteriori analisi preliminari alla messa in produzione dei pozzi e sono stati messi al corrente dell’attivazione tutti gli organi competenti.

Solo dopo il termine dei lavori e la rilevazione dell’esito positivo delle analisi, si è proceduto, nella giornata di oggi, all’immissione in rete.

L’impianto sarà dotato di un sistema di autocontrollo della qualità dell’acqua distribuita a ciclo continuo.

Oggi il sistema garantisce una portata aggiuntiva di 30 litri al secondo a servizio dei Comuni del Sud Pontino, e consente di sospendere l’utilizzo della nave cisterna proveniente da Napoli, garantendo una portata di gran lunga superiore ad un costo di molto inferiore.

Video Notizie

Clicca Mi Piace e resta sempre aggiornato!