Italian English French German Spanish
TwitterFacebookYoutubeBlogger
Mercoledì, 18 Settembre 2019 16:07

GAETA / VINCONO GLI AVVOCATI! IL MERCATO DEL PESCE NON SI SPOSTA FINO A GENNAIO 2020! CONDANNATO IL COMUNE AL PAGAMENTO DELLE SPESE PER LA FASE CAUTELARE


GAETA 4 luglio 2019 - Ieri, innanzi al Tar Lazio sezione distaccata di Latina, si è tenuta la camera di consiglio in cui è stata discussa ed accolta la richiesta di sospensione cautelare relativa all’ordinanza emessa dal Comune di Gaeta in cui si disponeva lo sgombero del mercato ittico di Gaeta.Si è bloccata così la procedura di sgombero del mercato ittico dalla storica sede di Lungomare Giovanni Caboto.

Il Tar ha ritenuto sussistenti i presupposti per  rilasciare l’invocata misura cautelare, specie sotto il profilo del periculum in mora, tenuto conto che il provvedimento gravato nel disporre l’atto in contestazione omette di indicare soluzioni alternative interinali per consentire agli interessati di proseguire lo svolgimento dell’attività commerciale. "

Non ha, di contro,  la Camera di Consiglio ritenuto sussistenti i presupposti dell’urgenza  a sostegno dell’azione amministrativa, conseguentemente ha condannato il Comune di Gaeta al pagamento delle spese per la fase cautelare, fissando la discussione del merito a gennaio 2020. 

Una anticipazione di questo risultato si era avuto il 10 giugno scorso data in cui, su richiesta dei difensori dei ricorrenti, l’avv. Angela Viola del Foro di Roma, l’avv. Ester Tallini e Sara Bergamini del Foro di Cassino, il Tar Lazio Sezione di Latina aveva, con decretoinaudita altera parte, concesso l’immediata sospensione del provvedimento impugnato in quanto estremamente lesivo degli interessi dei ricorrenti.

Nessun effetto ha sortito l’ordinanza in autotutela prodotta dal Comune di Gaeta successivamente al notifica del decreto emesso dal Tar in data 10 giugno, l’Avv. Angela Viola ha evidenziato durante la discussione che la ordinanza richiamata, emessa successivamente alla notifica del decreto presidenziale, non è satisfattiva degli interessi lesi dei ricorrenti e che gli stessi profili di indeterminatezza, di carente motivazione evidenziati nell’ordinanza impugnata  sono trasfusi nell’ordinanza in autotutela.  

Al momento quindi e fino alla fissazione del merito del ricorso fissato nel gennaio 2020 il mercato ittico di Gaeta non si sposta, questa una grande vittoria per gli esercenti la vendita di prodotti ittici che da più di un anno hanno cercato con i propri legali una trattativa comune per tutelare e contemperare gli opposti interessi in gioco.

I legali, l'Avv. Angela Viola, Ester Tallini e Sara Bergamini, hanno confermato lo spirito di collaborazione istituzionale con l'Amministrazione comunale e l'Autorità Portuale di sistema, filiale di Gaeta ed auspicano che con questo primo risultato si possa addivenire ad una soluzione condivisa che tenga conto delle regole dettate dal Tar Lazio sezione distaccata di Latina.

L'udienza nel merito è fissata al prossimo gennaio 2020.

 

 

Video Notizie

Clicca Mi Piace e resta sempre aggiornato!