Italian English French German Spanish
TwitterFacebookYoutubeBlogger
Sabato, 14 Dicembre 2019 11:47

FORMIA Costa: Formia Servizi, un fallimento annunciato


«La credibilità e la serietà di una proposta di governo quando essa proviene da chi ha già gestito la cosa pubblica, ed è il caso del mio avversario Sandro Bartolomeo, si misura anche e soprattutto con i risultati ottenuti negli anni in cui ha amministrato – afferma Maurizio Costa – ed in tal senso occorre ricordare ai cittadini formiani il capolavoro compiuto con la Formia Servizi, un carrozzone pubblico, definito dal Sindaco dell'epoca Bartolomeo una risorsa per la città.

Alla prova dei fatti non è stato così, altro che risorsa, ci siamo trovati di fronte ad un fallimento annunciato e ad un dissesto economico-finanziario di 8 milioni di euro. L'inchiesta della Procura della Repubblica di Latina e della Procura Regionale presso la Corte dei Conti sulla Formia Servizi costituiscono l'eloquente testimonianza circa l'enorme gravità di una gestione societaria portata al collasso ed allo sbando e che ha operato senza i dovuti controlli da parte degli organi istituzionali preposti. Cosa buona e giusta è rinfrancare la memoria a coloro che hanno dimenticato quanto accaduto.

Il danno erariale calcolato dalla Procura Regionale presso la Corte dei Conti è il seguente: 127.500 euro accumulati tra novembre 2007 e marzo 2009 per compensi non spettanti e 13.240.79 relativi al biennio 2007-2008 per rimborsi non dovuti all'amministratore delegato della Formia Servizi. In tutto 140.740.79 euro. Appare pertanto evidente che chi avrebbe dovuto controllare, ovvero la parte pubblica del Consiglio d'Amministrazione e del Comune di Formia a guida Bartolomeo è venuto meno ai propri compiti istituzionali. Il disavanzo accumulato dalla Formia Servizi è cresciuto negli anni, ingigantito dalla vicenda dei lavori del parcheggio multipiano delle Poste non pagati dalla società.

Il sindaco Michele Forte ha poi avuto il merito di sottrarre alla massa fallimentare e di restituire alla città tale parcheggio, di ripristinare il servizio della sosta pubblica e di tutelare i posti di lavoro dei dipendenti della Formia Servizi. Ebbene i disavanzi di bilancio accumulatisi negli anni sono stati approvati da un Consiglio d'Amministrazione, nominato dall'Amministrazione comunale a guida Bartolomeo, che non ha fatto nulla per arginare tale spreco di danaro pubblico di ben 8 milioni di euro. Tanto basta insomma per tracciare un giudizio politico negativo sullo spessore di amministratore di chi si propone ancora una volta alla guida della città dopo averle lasciato in eredità simili disastri.

Il passivo fallimentare accumulato dalla Formia Servizi è di un'entità tale che non si ammettono scusanti o giustificazioni di sorta, in attesa dell'accertamento delle responsabilità amministrative e penali da parte della magistratura ordinaria e contabile. La nostra coalizione in tema di servizi propone una gestione comprensoriale che serve ad abbattere i costi a carico dei singoli Comuni ed a consentire una riduzione del prezzo, nel caso di sosta a pagamento, dei relativi abbonamenti».

Maurizio Costa

Video Notizie

Clicca Mi Piace e resta sempre aggiornato!