Italian English French German Spanish
TwitterFacebookYoutubeBlogger
Venerdì, 24 Maggio 2019 10:59

LA RAGAZZA A TERRA AMMANETTATA E ARRESTATA A FORMIA. IL VIDEO FINISCE A CHI L'HA VISTO? SU RAI 3 - "NON HO REAGITO, CHI HA VISTO SI FACCIA AVANTI"


FORMIA 15 maggio 2019 - Stasera è andato in onda nella trasmissione di Rai 3 Chi l'ha visto? video postato sui social (5 milioni di visualizzazioni) della ragazza ripresa dall'amica con il cellulare mentre viene fermata dagli agenti di Polizia del Commissariato di Formia e successivamente arrestata per "resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale". Il fatto è avvenuto in pieno centro a Formia il 27 aprile scorso. (sotto il comunicato stampa integrale della Questura di Latina). 

Stasera in trasmissione la ragazza a terra ammanettata e ripresa con il cellulare dall'amica, commentando il filmato ha detto di non aver reagito ed ha chiesto aiuto con un appello - "chi ha visto veramente quello che è successo si faccia avanti a dirlo". 

 

ECCO IL VIDEO TRASMESSO SU RAI 3 CHI L'HA VISTO? CLICCA SULLA FOTO

Polizia di Stato – Commissariato di P.S. di Formia – arrestata per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale una donna pregiudicata di Formia e denunciata l’amica.

Formia 27 Aprile 2019 - Personale della Squadra Volante  del Commissariato di Formia, nel corso degli intensificati servizi di controllo del territorio, nel primo pomeriggio odierno, procedeva all’arresto in flagranza di reato di F.M.M. (classe 89), con numerosi pregiudizi di Polizia (resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale, lesioni, furto aggravato, violazione della normativa sugli stupefacenti e violazione della normativa sulle armi) resasi responsabile dei reati diresistenza, violenza e lesioni a P.U.ed a denunciare in stato di libertà V.C. nata a Gaeta nel 98 per gli stessi reati.

Intorno le ore 13.00 giungeva su linea 113 una richiesta di intervento da parte di astanti per una lite violenta in corso tra due donne. Personale della Polizia di Stato interveniva quindiall’interno di uno stabile in stato di abbandono al fine di verificare la veridicità della segnalazione. Sul posto, vi era la presenza di due donne intente a litigare animosamente tra loro.

L’intervento del personale e l’invito alla calma non faceva desistere le due dal loro comportamento litigioso; alla richiesta di documenti per la loro identificazione rifiutavanodi esibirli tentando anche di fuggire e aggredivano verbalmente e fisicamente entrambi gli agenti che erano costretti a ricorrere alle cure mediche presso il locale nosocomio ove venivano riscontrate lesioni  poi giudicate guaribili con un referto di 6 giorni.

L’esigenza di evitare ulteriori atti violenti e consentire il trasferimento in sicurezza delle donne presso gli uffici di Polizia, rendeva necessario l’utilizzo nei confronti di una delle due, la più violenta, di dispositivi di contenimento.

Dell’arresto veniva informato il PM di Turno presso la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino, che disponeva la sottoposizione al rito direttissimo nella mattinata di lunedì p.v.

 

 

 

 

 

Video Notizie

Clicca Mi Piace e resta sempre aggiornato!