Italian English French German Spanish
TwitterFacebookYoutubeBlogger
Venerdì, 24 Maggio 2019 11:00

GAETA STRADE COSPARSE DI PALLINE BLU (metaldeide?)...FATE ATTENZIONE! VIDEO IL GRIDO D'ALLARME LANCIATO DA UNA RESIDENTE "Quale mente malata possa partorire questo - Perché la popolazione dei felini è diventata così numerosa? La sterilizzazione delle co


Oramai i gatti pare siano diventati l’unico problema degli abitanti di Gaeta. Ma qualcuno si chiede perché la popolazione dei felini è diventata così numerosa? Dal mese di Giugno 2018 la sterilizzazione delle colonie, il servizio sia stato stato sospeso??

Ci si chiede quale mente malata possa partorire queste idee! A prescindere dal numero di gatti trovati morti, uno, quattro o molti di più, non è normale che qualcuno pensi di poter impunemente spargere veleno in strada incurante del rischio che bambini, attirati dai colori brillanti della metaldeide, possano raccoglierlo, ingerirlo o comunque contaminarsi.

GIRIAMO LA LETTERA DENUNCIA ALL'ASSESSORE DI COMPETENZA AMBIENTE E SANITA' LA PROF.SSA TEODOLINDA  MORINI

VELENO COSPARSO SULLE STRADINE DI GAETA - CLICCA SULL'IMMAGINE E GUARDA IL FILMATO ESCLUSIVO

 

GAETA 23 aprile 2019 - E' QUESTO IL GRIDO D'ALLARME LANCIATO DA UNA RESIDENTE - LA BUFALA: IN VIA ATRATINA NON C'E' STATO NESSUN STERMINIO DI COLONIA FELINA COME RIPORTATO DA ALCUNI BLOG E SUI SOCIAL IN QUESTI GIORNIEgregio Direttore sono una cittadina di Gaeta e amante dei gatti, felini che insieme insieme ai cani, sono gli amici a quattro zampe più diffusi.

"Il cittadino gaetano non si smentisce mai! Passa qualche anno e puntualmente ci ritroviamo a fare i conti con l’atavica intolleranza del cittadino gaetano, che si sveglia un giorno e decide arbitrariamente di riempire la strada, o qualsivoglia spazio, di veleno destinato ad ignari animali, colpevoli soltanto di esistere e di consumare un frugale pasto fornito da qualche persona compassionevole.

E, come se non bastassero tutti quelli che vengono quotidianamente falcidiati dalle auto in corsa, ecco che il probo e religioso cittadino di Gaeta si fa un onere ed un onore a procurare una morte atroce, tra indescrivibili sofferenze, a qualche peloso che ha intralciato il suo cammino o ha occupato il suo “orticello”.

Soffermiamoci a pensare allo spargimento di veleno avvenuto in una nota zona di Gaeta che tutti abbiamo potuto vedere dal vivo o dalle foto pubblicate.

A prescindere dal numero di gatti morti, uno, quattro o molti di più, non è normale che qualcuno pensi di poter impunemente spargere veleno in strada incurante del rischio che bambini, attirati dai colori brillanti della metaldeide, possano raccoglierlo, ingerirlo o comunque contaminarsi.

Per non parlare dell’inquinamento ambientale prodotto poiché con la pioggia il veleno va ad inquinare il terreno, le falde acquifere e il mare.

Ci si chiede quale mente malata possa partorire queste idee!

Riconosciamo alla nostra amministrazione il merito di una bonifica abbastanza veloce, ma sono state fatte le denunce per inquinamento ambientale seppur contro ignoti?

Non è la prima volta che in Via Atratina si verificano questi “inconvenienti”. Non più tardi di un mese fa in un’altra zona sono stati ritrovati hamburger pieni di veleno e polverina bianca sparsa dappertutto. Anche là i gatti sono morti!

In quel caso la bonifica è stata fatta da privati cittadini preoccupati per i loro animali, poiché la richiesta di intervento fatta alla Polizia Locale non ha avuto esito. Anche le denunce successive non hanno sortito alcun effetto....

Oramai i gatti pare siano diventati l’unico problema degli abitanti di Gaeta. Ma qualcuno si chiede perché la popolazione dei felini è diventata così numerosa?

Ormai da decenni le leggi nazionali e regionali impongono alle Asl e ai Comuni la sterilizzazione delle Colonie feline al fine di contenerne il numero e assicurare agli animali una vita dignitosa. Fino a qualche anno fa questa attività veniva svolta dal servizio veterinario in collaborazione con i Comuni.

Ma nella nostra civilissima e organizzatissima Gaeta sembrerebbe che dal mese di Giugno 2018, data in cui la Asl ha delegato i Comuni a convenzionarsi con le cliniche veterinarie per la sterilizzazione delle colonie, il servizio sia stato stato sospeso, in barba a tutte le leggi nazionali e regionali... tuttora non si sa se sia stato ripristinato.

Un’Amministrazione pubblica illuminata ha il dovere di incentivare in ogni modo possibile le sterilizzazioni di gatti e anche di cani, soprattutto padronali, per impedire ai felini di riempire le strade e ai cani di intasare i canili con notevole dispendio di denaro pubblico.

E nei paesi dove le amministrazioni sono veramente illuminate, si organizzano piccoli punti in cui i randagi possono rifocillarsi e trovare ristoro, mentre qui da noi si punta soltanto il dito contro i “gattari” che cercano di sfamare e curare gli animali, sterilizzandoli di tasca propria.

Dovere delle amministrazioni locali è controllare anche il rapporto del cittadino con i propri animali: chi passeggia con il cane deve raccogliere gli escrementi, deve tenere il cane al guinzaglio, deve farlo vivere in condizioni di benessere, deve sterilizzarlo o quanto meno non abbandonarne in strada le cucciolate.

Dove sono le guardie ambientali preposte al controllo dei cani in strada e dei maltrattamenti nelle nostre campagne?

Dovere delle amministrazioni locali è supportare con sterilizzazioni e interventi di emergenza le colonie feline, intervenendo laddove i gattari non si attengano alle vigenti leggi nazionali.

Per colonia felina si intende un gruppo di gatti (minimo due) che vivono in libertà e frequentano abitualmente lo stesso luogo.

L’accudimento di una colonia felina è un diritto sancito dalla Legge Nazionale 281/91 e dalla Legge Regionale 34/97. L’impossibilità di tutelare i gatti configura reato di maltrattamento degli animali sanzionato con l’art. 544 ter del Codice Penale e punito con la reclusione da 3 mesi a 1 anno o con multa da 3000 a 15000 €. La pena viene aumentata della metà, qualora si causi la morte di un animale."

 

Video Notizie

Clicca Mi Piace e resta sempre aggiornato!