Italian English French German Spanish
TwitterFacebookYoutubeBlogger
Martedì, 9 Agosto 2022 19:49

ITRI Acqua liscia e frizzante a 5 cent al litro: ecco il primo distributore


Una piccola struttura ha fatto la sua comparsa ai margini della Villa Comunale “Giovanni Ialongo” di Itri, attirando la curiosità dei cittadini. Di cosa si tratta? Ebbene, quella struttura è uno dei traguardi più interessanti raggiunti dal Comune di Itri negli ultimi anni. Si tratta infatti di una fontana leggera, ossia di un distributore di acqua pulita e assolutamente sicura, fresca e a basso costo.

L’Assessore all’Ambiente Paola Ruggieri e tutto il gruppo Sinistra Unita, promotori dell’iniziativa, esprimono la loro grande soddisfazione di fronte a questo piccolo grande passo in avanti verso una distribuzione più democratica ed ecosostenibile delle risorse naturali, troppo spesso vittime (soprattutto l’acqua) di appropriazioni indebite da parte delle multinazionali. Al momento è stata installata la struttura, che diverrà attiva non appena completato l’allaccio all’acquedotto. In sostanza, i cittadini potranno recarsi presso la fontana leggera e – usando contenitori propri - attingere acqua alla modica cifra di 5 centesimi a litro (circa un quarto del costo medio dell’acqua in bottiglia).

L’acqua distribuita sarà quella dell’acquedotto, debitamente filtrata e rinfrescata (sottolineiamo che si tratta di acqua sicura, di alta qualità e certificata), con in più possibilità di scelta tra acqua liscia e gassata.. Il pagamento verrà effettuato con un’apposita carta, ricaricabile presso tabacchi e numerosi punti vendita dislocati sul territorio. La collocazione della fontana è volutamente strategica, essendo la stessa posizionata in un punto ben servito da numerosi parcheggi. È già prevista la costruzione di una seconda fontana in zona Madonna delle Grazie: attualmente se ne sta valutando la dislocazione, in modo da renderla agilmente fruibile anche agli abitanti del centro storico. Si sta valutando anche la possibilità di una terza fontana, adibita esclusivamente agli abitanti del centro storico.

Oltre ad essere un servizio importante per i cittadini, che potranno acquistare acqua di qualità a prezzi irrisori, la fontana leggera contribuirà a ridurre notevolmente il consumo di plastica. Per quantificare l’impatto ambientale del consumo di bottiglie di plastica, basta considerare i seguenti numeri: nella mensa della scuola media San Giovanni Bosco di Itri, dove le fontane leggere sono già attive da quasi due anni, si è azzerato il consumo annuale di circa 5330 bottiglie di plastica. Secondo un calcolo effettuato dall’Assessore Ruggieri, il mancato utilizzo di queste bottiglie eviterà ogni anno all’ambiente l’impatto del consumo di 3 barili di petrolio e di 6 quintali di anidride carbonica. Moltiplicando queste cifre per l’intera cittadinanza itrana, diventa evidente di quali proporzioni siano i vantaggi per l’ambiente.

“È stato un iter lungo e faticoso - ha dichiarato l’Assessore all’Ambiente Paola Ruggieri – ma ne è valsa la pena. Devo ringraziare l’intera maggioranza De Santis, che ha appoggiato sin da subito l’iniziativa, e il gruppo Sinistra Unita, con cui ho sviluppato e portato avanti il progetto. Ora tutti gli itrani avranno accesso ad acqua fresca e pulita a bassissimo costo, mentre il riutilizzo delle bottiglie eviterà uno spreco di plastica notevole, a tutto vantaggio dell’ambiente e del vivere comune”.

 

Clicca Mi Piace e resta sempre aggiornato!