Italian English French German Spanish
TwitterFacebookYoutubeBlogger
Domenica, 25 Agosto 2019 17:56

PONZA Ecco il "Monumento al pescatore" realizzato dall'artista Armandino Lecca


Ponza - Verrà inaugurato sabato, 1° agosto alle ore 10, a Ponza, in località "Le Forna-Chiesa", il "Monumento al pescatore", opera dell'artista sardo Armandino Lecca, in arte "Armandì", il quale ha donato la monumentale scultura al Comune dell'isola lunata, in occasione della mostra antologica di quadri e sculture, intitolata "Memorie", che verrà inaugurata nella stessa giornata, alle ore 19, presso il Museo di via Roma.

Il monumento, fortemente voluto dal delegato alla Pesca dell'amministrazione isolana, Silverio De Martino, verrà collocato tra due artistiche aiuole, a pochi passi dalla Chiesa dell'Assunta, nel largo che conduce alle Piscine naturali ed all'incantevole baia di Cala Feola. A strappare il fatidico drappo, sarà il Sindaco di Ponza, Piero Vigorelli, unitamente all'artista ed al delegato De Martino. L'opera, nella sua massiccia compattezza, risente dell'arte primitiva, esprimendosi in termini di essenziale figuratività ed è tutta protesa a cogliere il valore universale ed umano del messaggio che l'artista vuol trasmettere.

Il monumento intende, infatti, rendere omaggio a tutti gli uomini e le donne che approdarono per la prima volta sull'isola di Ponza, decidendo di restarci, nonché a tutti i pescatori che hanno rischiato e rischiano quotidianamente la vita, in un mestiere duro e difficile e che, da Ponza, sono salpati per fondare anche nuove colonie, come in Sardegna, nell'isola d'Elba ed in Tunisia, a La Galite. La scultura è realizzata in pietra sarda "trachite grigia", materiale molto usato ed apprezzato nella creazione di parecchi monumenti.

L'artista Armandino Lecca, in arte Armandì, nasce a Cagliari nel 1954 ed inizia la carriera nel 1970, esponendo le sue opere in numerose collettive e riscuotendo sempre grande successo, sia di critica che di stampa. Nel 1986 decide di proporre le sue opere a Spoleto Festival ed in quella occasione, entra in contatto con numerosi artisti già affermati (Fausto Bronchi con cui stringerà una fraterna amicizia e Giuseppe de Gregorio).

Nel 2011 gli viene dato l'incarico di realizzare il primo monumento pubblico dedicato allo sterminio dei Rom (Cagliari) e nel 2014, vista l'esperienza passata, gli viene commissionato un monumento dedicato allo sterminio messo in atto da Stalin, nel 1930, contro il popolo Ucraino, attualmente in fase di collocazione presso il Comune di Cagliari. Armandì, che attualmente condivide una galleria d'arte nel centro storico di Spoleto, esporrà le sue opere a Ponza, nel Museo isolano, dal 1° al 31 agosto.

CS Sergio Monforte

Clicca Mi Piace e resta sempre aggiornato!