Italian English French German Spanish
TwitterFacebookYoutubeBlogger
Giovedì, 4 Marzo 2021 23:28

PONZA Procura apre un fascicolo sulla villa di Bruno Vespa


Acquisita l'intera documentazione relativa all'immobile con vista stupenda su Palmarola. Il conduttore tv: «Si facciano tutti gli accertamenti, staremo a vedere».

Accertamenti della Procura di Latina sulla villa di Bruno Vespa a Ponza. Il personale del Nucleo investigativo di polizia ambientale e forestale (Nipaf) ha acquisito una serie di documenti presso il Comune per un presunto cambio di destinazione d'uso.

Il fascicolo aperto dal procuratore aggiunto Nunzia D'Elia a seguito di un esposto al momento non prevede ipotesi di reato, né ci sono iscritti sul registro degli indagati. Il noto giornalista ha acquistato la villa a Cala Feola, con vista mozzafiato su Palmarola, nel 1999. Due le questioni sulle quali la Procura ha chiesto approfondimenti.

La prima è relativa alla piscina: Vespa avrebbe avanzato alla Regione la richiesta di realizzarne una, ma l'ente avrebbe respinto il progetto, mentre l'autorizzazione sarebbe arrivata da Comune e Sovrintendenza ma come vasca di contenimento delle acque per l'antincendio. Su questa vicenda già nel 2005 c'era stato un chiarimento.

La seconda, invece, è riferita a due locali-grotta usati come deposito per i quali il giornalista avrebbe chiesto un cambio di destinazione d'uso, poi realizzato. In Comune, comunque, gli agenti della Forestale hanno acquisito l'intera pratica relativa all'immobile e nei prossimi giorni faranno probabilmente un sopralluogo.

Il popolare conduttore televisivo commenta così la vicenda: «Se c'è stato un esposto come leggo, trattandosi di persona in vista, è giusto che la Procura di Latina faccia tutti gli accertamenti necessari. Staremo a vedere».

Clicca Mi Piace e resta sempre aggiornato!