Italian English French German Spanish
TwitterFacebookYoutubeBlogger
Venerdì, 6 Dicembre 2019 01:13

GAETA "O mia poesia salvami", per riflettere sul valore della scrittura e l'arte poetica



Perchè si scrive? Perchè è più facile raccontare la tristezza che la gioia? Quante sono le persone che scrivono nel nostro territorio?

Sono queste alcune delle domande che sono alla base della serie di incontri sulla Poesia organizzati dalla Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno di Gaeta in collaborazione con l'Associazione culturale deComporre e il patrocinio gratuito del Comune. Una sorta di viaggio in sei tappe per scoprire, conoscere, interrogarsi, riflettere sul "valore" della Scrittura e in particolare sui vari linguaggi dell'arte poetica.

Al centro delle serate alcuni autori del nostro territorio e di quelli limitrofi per uno scambio che arricchisce e rende consapevoli. Dopo un primo appuntamento con la poetessa e psicoterapeuta Rossella Fusco (magistralmente accompagnata al sax dal M° Carmine Saveriano), è ora la volta di un gruppo di giovani autori che, domenica 16 febbraio, alle ore 17.30, sempre nella chiesa avventista di nvia dei Frassini snc, leggeranno al pubblico (che si spera numerosissimo), sia loro versi che quelli di autori conosciuti come Baudelaire, Bukowski, Dikinson, Borges, Pessoa, Boito e altri.

Tema della serata : "La poesia contemporanea tra "male di vivere" e speranza". Protagonisti Max Condreas, Simone Lucciola, Erenio Fasano e Antonio Manco. Parteciperanno altresì Chiara Serafina Campolattano, Rita Nappi e Antonello Musto. Interverrà Alessandro Izzi mentre a condurre ci sarà Sandra Cervone. Previsto un saluto introduttivo del pastore Davide Malaguarnera e alcuni momenti musicali con Marianna Tafuri (voce) e Antonio Di Ciaccio (chitarra). L'ingresso è libero.

Clicca Mi Piace e resta sempre aggiornato!