Italian English French German Spanish
TwitterFacebookYoutubeBlogger
Mercoledì, 18 Settembre 2019 15:34

SANREMO 2014 Omaggio alla Musica Italiana


E' la serata più attesa. Il venerdi del Festival è sinonimo di bellezza, il filo conduttore che mai come quest'anno è stato largamente celebrato.

I protagonisti di questo Festival ci raccontano come hanno scelto i brani e gli artisti da ricordare. Noemi ha sempre amato "La costruzione di un amore" di Fossati "perche' parla di amore in modo unico e non banale riuscendo ad esprimere una grande verita'. Inoltre il costruire e' un concetto che esprime molto bene anche il rapporto che ho con la musica. "Raphael Gualazzi ft Bloody Betroots cantano "Nel blu dipinto di blu" di Modugno: "E' assieme a Gloria e Con Te Partiro' una delle canzoni italiane piu' amate nel mondo. Esempio unico di bellezza che si riscontra nella geniale semplicita' della composizione, il brano puo' prestarsi a infiniti arrangiamenti ed e' cosi' che vi divertiremo con Tommy Lee.

Arisa canta Cuccurucucu"". di Battiato. "Mi piace moltissimo, poi ho deciso di farla con gli Who Made Who che ho conosciuto a X Factor, poi loro mi hanno contattato su Facebook ed e' nata questa collaborazione". I Perturbazione si esiberanno sulle note di "La donna cannone" di De Gregori: ". Cristiano De Andrè canta "Verranno a chiederti del nostro amore" di Fabrizio de Andre': "E' un brano al quale sono molto legato. Quando mio padre la canto' per la prima volta a mia madre spiai la scena dal buco della serratura". Renzo Rubino esegue "Non arrossire" di Gaber, "una canzone straordinariamente bella per la sua semplicità." Al suo fianco ci sara' un'amica, Simona Molinari. Frankie hi-nrg canta "Boogie" di Conte: "Ho deciso che la canzone fosse scelta dalla mia ospite Fiorella. Con grande generosita', ha suggerito un brano che potesse adattarsi a un 'diversamente cantante' come me". Giuliano Palma ha scelto "I say i' sto cca'" di Pino Daniele perche' ha origini napoletane, quindi penso di cavarmela con il dialetto, ma soprattutto perche' la musica di Pino Daniele rappresenta il mix perfetto di quanto mi facevano ascoltare i miei genitori da piccolo ed il blues, il funky ed il soul che tuttora amo".

Riccardo Sinigallia canta "Ho visto anche degli zingari felici" di Lolli perche' gli ricorda "il periodo in cui con Luca Carboni avevamo rivisitato alcune tra i brani piu' significative del cantautorato italiano". Antonella Ruggiero propone "Miniera" dei New Trolls. Giusy Ferreri canta "Il mare d'inverno" di Enrico Ruggeri. Francesco Renga si confronta con "Un giorno credi" di Bennato, "una delle prime canzoni che ho cantato, conosco il testo a memoria. Sono molto felice di ricambiare l'invito di Kekko di qualche anno fa e di averlo accanto su quel palco cosi' magico. Vorrei poi dedicare Un giorno credi a tutte le persone che in questo momento devono cominciare da zero". Francesco Sarcina canta "Diavolo in me" di Zucchero: "Vorrei far ballare tutto l'Ariston dopo averlo fotografato in posa #selfie". Ron propone "Cara" di Dalla: "E' una bellissima lettera d'amore. A Lucio Dalla devo tanto, mi ha sempre dato coraggio. Mi invitava a non mollare quando io stavo per cedere. E alcuni versi di questa canzone sono l'epitaffio sulla tomba di Lucio".

Clicca Mi Piace e resta sempre aggiornato!