Italian English French German Spanish
TwitterFacebookYoutubeBlogger
Domenica, 19 Maggio 2019 12:29

GAETA Museo Diocesano, mostra "Giuseppe Canova...ritorno a Gaeta"


Al Museo Diocesano di Gaeta sabato 5 aprile alle ore 17.00 verrà inaugurata la Mostra "Giuseppe Canova...ritorno a Gaeta" che il Comune di Gaeta, con la disponibilità dell'Arcidiocesi di Gaeta e dell'Associazione Amici di Gaeta Città d'Arte, ha organizzato per commemorare, a un anno dalla scomparsa, l'artista che è vissuto per alcuni periodi della sua vita nella città del Golfo prima di trasferirsi definitivamente in Svizzera.

Da sempre legato affettivamente alla città durante l'ultimo suo soggiorno a Gaeta donò alla cittadinanza un quadro, che è esposto all'ingresso dell'aula consiliare e, in quella occasione, ricordò gli anni della sua giovinezza e sottolineò come aver vissuto in questa splendida città fosse stato per lui motivo di grande ispirazione artistica.

Il dono suggella un'antica amicizia ed è stato consegnato il 9 ottobre 2012; raffigura un ulivo, albero dai mille significati tipico del nostro territorio, simbolo della Pace per eccellenza, e come riferiscono gli studiosi, segno tangibile della memoria della Storia Umana, ricchezza del nostro presente ma anche speranza di un futuro nel quale i valori della vita prendono il sopravvento sulle negazioni della vita stessa.

Giuseppe Canova, di origini modenesi, ha trascorso la sua giovinezza a Viareggio e a Pisa prima di raggiungere Gaeta. Si è occupato di teatro, cinema e radio; nel 1949 è stato segretario a Roma dell'Istituto Don Gnocchi dei mutilatini di guerra e per quindici anni ha predisposto per tale istituto materiale didattico tra cui quaranta tavole in rilievo di un'originale Storia dell'Architettura per ciechi.

Attualmente ha un atelier – galleria "Il Carrozzone" a Bottenwil, nella Confederazione Elvetica, dove ogni anno espone, in una super affollata "Mostra di Primavera", i suoi quadri, disegni e ceramiche che parlano di natura, di paesaggi svizzeri e italiani, proponendo anche suggestive figure. Canova si è distinto, infine, per l'organizzazione di diverse mostre di beneficenza a favore delle popolazioni terremotate del Friuli, dell'Irpinia e dell'Aquila.

A Gaeta, per diversi anni, l'artista ha accolto i suoi estimatori nella Galleria sul Lungomare di Serapo denominata "La Baracca" .

La mostra nel Museo Diocesano resterà aperta sino al 4 maggio 2014.

Clicca Mi Piace e resta sempre aggiornato!